Accedi

Accedi all'agorà virtuale

Username *
Password *
MENU

Il referente dell’orientamento nella scuola accompagna gli studenti e le loro famiglie nei passaggi più delicati del cammino formativo, dall'accoglienza, all'uscita, oltreché nei cambiamenti di percorso


Chi è
Il referente dell’orientamento nelle scuole è un docente incaricato di coordinare il processo e le attività che accompagnano gli studenti e le loro famiglie nella definizione del proprio progetto formativo e nella gestione di particolari momenti di transizione quali i passaggi da diversi ordini e gradi scolastici e l’uscita da percorsi formativi.

Cosa fa
Il referente dell’orientamento scolastico ha il compito di:

  • scrivere e implementare, in accordo con il dirigente scolastico e altro staff interessato, il progetto di orientamento generale della scuola
  • conferire con i genitori o tutori, insegnanti, amministratori e altri professionisti per discutere i progressi degli alunni, risolvere problemi comportamentali, cognitivi e altri problemi, e per determinare le priorità per gli studenti e le loro esigenze da un punto di vista orientativo
  • realizzare e seguire dei dossier della carriera degli studenti, accurati e completi, in base alle normative vigenti, alle politiche locali e ai regolamenti amministrativi
  • supportare gli studenti nella preparazione di esperienze educative successive, incoraggiandoli ad esplorare opportunità di apprendimento e a perseverare nei compiti impegnativi
  • rilasciare consigli e suggerimenti di primo livello – non specialistico - agli studenti sulle questioni educative e scolastiche, come ad esempio le scelte e i momenti di transizione, e la pianificazione della carriera scolastica, formativa e lavorativa
  • condurre indagini di follow-up con gli alunni (e altri soggetti interessati) per stabilire se sono stati soddisfatti i loro bisogni di orientamento
  • collaborare con gli insegnanti e i dirigenti per lo sviluppo, la valutazione e il miglioramento dell’offerta formativa, anche in un’ottica orientativa
  • preparare relazioni sugli studenti e le attività scolastiche sul tema orientamento come richiesto dall'amministrazione scolastica
  • coordinare sessioni a supporto dell’auto orientamento e sessioni informative, su temi riguardanti l'educazione e la pianificazione della carriera
  • pianificare e condurre programmi di orientamento e di seminari su questo tema per promuovere l'adeguamento degli individui a nuove esperienze di vita, come le scelte successive e la vita universitaria
  • partecipare alle riunioni, conferenze e seminari di formazione sul tema orientamento
  • pianificare e promuovere programmi di sviluppo di carriera ed eventi connessi con l'occupazione, quali percorsi di pianificazione di carriera, programmi di tirocini, fiere del lavoro e workshop di carriera
  • contribuire allo sviluppo di politiche interne alla scuola per il potenziamento delle competenze trasversali e di cittadinanza degli studenti
  • contribuire a gruppi di lavoro interni e esterni alla scuola, tra docenti e membri dello staff, anche per supportare la diffusione dei servizi di orientamento disponibili
  • fornire agli studenti informazioni su temi quali i percorsi universitari e requisiti di ammissione, le opportunità di supporto finanziario, le eventuali offerte formative post diploma alternative all’università e i programmi di apprendistato
  • tenere traccia e studiare le informazioni professionali, educative, economiche per assistere gli studenti a determinare e realizzare gli obiettivi professionali e formativi
  • presentare e discutere con gli studenti possibili percorsi universitari e lavorativi sulla base di interessi, attitudini, o valutazioni educative degli studenti
  • raccogliere informazioni dagli studenti sulla storia formativa e sugli obiettivi di carriera, per identificare possibili ostacoli al processo di orientamento
  • relazionarsi con aziende, datori di lavoro, professionisti e servizi per l'impiego per l'inserimento e il placement lavorativo dei propri studenti
  • stabilire contatti con i datori di lavoro per creare stage e opportunità di alternanza scuola-lavoro per gli studenti
  • gestire il processo di orientamento in entrata e in uscita dal ciclo scolastico
    supportare lo staff della scuola (insegnanti, amministrazione, dirigenti) sul tema dell’orientamento (anche con seminari, workshop, affiancamento), fornendo informazioni per gli insegnanti e membri dello staff che si occupano di aiutare studenti o laureati nell’identificare e perseguire le opportunità di occupazione
  • sviluppare e gestire il processo di orientamento anche rivolto a categorie speciali (Bisogni Educativi Speciali, alunni stranieri, studenti a rischio di abbandono scolastico)
  • stabilire e supervisionare strategie di peer counselling e programmi di tutoraggio tra pari, legati allo sviluppo delle competenze orientative

Come si diventa referente dell’orientamento

Non vi sono norme specifiche che regolano la professione/figura del referente dell’orientamento, né vi sono albi professionali e/o titoli specifici per diventarlo.

Ogni Istituto, attraverso il Collegio docenti e nell’ambito della propria autonomia scolastica, ha facoltà di nominare le figure strumentali o di sistema in base alle loro competenze, esperienze professionali o capacità relazionali.
Tra queste figure/funzioni specializzate potrebbe essere presente, sulla base degli obiettivi strategici organizzativi che l’Istituto vuole perseguire, la figura del referente dell’orientamento.
Il dibattito per un riconoscimento professionale e duraturo della figura rimane tuttavia aperto e legato a questioni contrattuali ed organizzative.

Quali conoscenze deve avere
Il referente dell’orientamento deve conoscere:

i principali modelli teorici sull’orientamento
i principali strumenti e tecniche per l’orientamento informativo
i principali strumenti e tecniche per l’orientamento formativo
i principali strumenti e tecniche per l’orientamento come counseling


Quali competenze deve avere
Il referente dell’orientamento scolastico conosce ed è in grado di:

gestire un’analisi del fabbisogno di orientamento
realizzare e gestire percorsi/laboratori di educazione alla scelta
gestire un colloquio individuale di orientamento
organizzare attività informative di orientamento
organizzare tirocini curricolari, stage aziendali, esperienze di alternanza scuola-lavoro
organizzare e realizzare attività di ri-orientamento
attivare e raccordare scuola con la rete locale
raccordare interventi degli esperti con l’attività curricolare
progettare e facilitare l’implementazione di interventi di didattica orientativa
realizzare/mettere in atto processi di valutazione delle attività di orientamento
utilizzare strumenti informatici per l’orientamento
gestire l’attività di orientamento dal punto di vista giuridico-amministrativo
reperire finanziamenti esterni alla scuola per realizzare attività di orientamento
progettare/realizzare attività informative per le famiglie (individuali e di gruppo)
progettare/realizzare attività formative per le famiglie a supporto delle scelte/transizioni
gestire le relazioni interpersonali con soggetti che si occupano di orientamento dentro la scuola
gestire le relazioni interpersonali con soggetti che si occupano di orientamento all’esterno della scuola
gestire le criticità relazionali che si sviluppano nelle risorse interne
gestire gruppi di lavoro e lavorare in staff preposti all’orientamento
motivare i docenti di discipline diverse nelle attività di orientamento

Liceo "Andrea Maffei" - Viale F.A. Lutti, 7 - 38066 Riva del Garda (TN) - Tel. 0464 553511 - Fax 0464 552316 - C.F. 84000540223
email: segr.liceo.maffei@scuole.provincia.tn.it - PEC: maffei@pec.provincia.tn.it

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account