Accedi

Accedi all'agorà virtuale

Username *
Password *
MENU

(Da Il Post del 14 giugno 2018)

La sera del 13 giugno sono stati annunciati i cinque libri in finale all’edizione 2018 del premio Strega, il più importante premio letterario italiano: la cosiddetta “cinquina”. Tre sono scritti da scrittrici, due da scrittori. Sono quattro romanzi – lo Strega premia la narrativa – e una biografia. Due delle case editrici in finale appartengono al gruppo Mondadori, due al gruppo GeMS e una è indipendente, come si dice.

Il premio Strega viene assegnato ogni anno a un autore o autrice che abbia pubblicato un libro di narrativa in Italia tra il primo aprile dell’anno precedente e il 31 marzo dell’anno in corso. I libri della cinquina sono stati scelti tra i semifinalisti della “dozzina” dalla giuria complessiva: i 400 Amici della domenica (cioè i giurati a vita) insieme a scuole, università e 15 circoli di lettura delle Biblioteche di Roma e 200 studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da venti Istituti Italiani di Cultura all’estero. Il vincitore sarà annunciato il 5 luglio.

 In sintesi

 Resto qui

di Marco Balzano

(Einaudi)

È stato presentato al premio Strega da Pierluigi Battista, editorialista del Corriere della Sera.

Il campanile sulla copertina è quello di Curon, in Alto Adige: il paese che nel 1950 fu demolito e spostato per via della costruzione di una diga e la conseguente creazione di un lago artificiale. Il romanzo racconta di alcuni dei suoi abitanti dagli anni Trenta – quando fu decisa la costruzione della diga – alla sommersione di Curon.
Balzano ha 40 anni e questo è il suo quinto libro di narrativa.

 

Il gioco
di Carlo D'Amicis
(Mondadori)

È stato presentato al premio Strega dallo scrittore Nicola Lagioia, vincitore dell'edizione 2015.

È un romanzo che parla di sesso e trasgressione, e di una relazione tra due uomini e una donna, Leonardo, Giorgio ed Eva. D’Amicis ha 53 anni e questo è il suo undicesimo romanzo; dal sesto, La guerra dei cafoni(2008), è stato tratto il film omonimo.

 

La ragazza con la Leica
di Helena Janeczek
(Guanda)

È stato presentato al premio Strega da Benedetta Tobagi.

La ragazza del titolo è Gerda Taro, fotografa tedesca morta a 26 anni durante la Guerra civile spagnola, nel 1937: fu investita da un carro armato durante un bombardamento aereo. Il romanzo, basato su fonti storiche, ha per protagonisti molte altre persone realmente vissute, primo tra tutti il celebre fotografo Robert Capa, che fu compagno di Taro.
Janeczek ha 54 anni, è nata a Monaco di Baviera in una famiglia di ebrei tedeschi ma vive in Italia dal 1983 e ha la cittadinanza italiana da anni. Tutti i suoi libri precedenti sono stati scritti in italiano, fatta eccezione per una raccolta di poesie del 1989.
La ragazza con la Leica ha già vinto l’edizione 2018 del premio Bagutta.

 

Questa sera è già domani
di Lia Levi
(E/O)

È stato presentato al premio Strega dalla scrittrice Dacia Maraini, vincitrice dell'edizione del 1999.

Non è il primo libro in cui Levi, che ha 86 anni ed è piemontese di origine ebraica, si occupa della persecuzione degli ebrei durante il fascismo. In questo caso la storia riguarda una famiglia di Genova e comincia con l’introduzione delle leggi razziali nel 1938.

La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg
di Sandra Petrignani
(Neri Pozza)

È stato presentato al premio Strega dalla poetessa Biancamaria Frabotta.

Biografia di una delle più famose scrittrici e intellettuali italiane del Novecento, nonché seconda donna a vincere il premio Strega: Natalia Ginzburg. La storia della sua vita si presta bene a una biografia perché le successero moltissime cose e conobbe molte persone importanti, soprattutto intellettuali come lei, del Novecento italiano.
Pertignani aveva già scritto una biografia della scrittrice francese Marguerite Duras, Marguerite (2014), e un libro sulle vite di tante altre scrittrici del secolo scorso dopo averne visitato le case-museo, La scrittrice abita qui (2003).

 

 

Liceo "Andrea Maffei" - Viale F.A. Lutti, 7 - 38066 Riva del Garda (TN) - Tel. 0464 553511 - Fax 0464 552316 - C.F. 84000540223
email: segr.liceo.maffei@scuole.provincia.tn.it - PEC: maffei@pec.provincia.tn.it

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account