Accedi

Accedi all'agorà virtuale

Username *
Password *

Funzionigramma

funzionigramma17

Gli organi dell’istituzione scolastica, come previsto dalla Legge Provinciale n. 5 del 2006, sono il Consiglio dell’Istituzione Scolastica , il Collegio dei Docenti, il Consiglio di Classe, la Consulta degli Studenti, la Consulta dei Genitori, il Nucleo Interno di Valutazione .

Il quadro degli organi scolastici si completa con  l’Organo di Garanzia e la Commissione tecnico-didattica (prevista per il Liceo Musicale).

La loro descrizione, composizione e funzionamento è descritto nel Regolamento Interno (Titolo II).

Accanto agli organi istituzionali il Liceo Maffei prevede altre figure e commissioni (articolazioni del Collegio dei docenti) che collaborano per il funzionamento dell’Istituto:

  • Dipartimenti: formati da docenti di materie affini, hanno il compito di:
  • - definire la programmazione educativa e didattica (par. 12);
  • - individuare le modalità di verifica, condividere i criteri di valutazione, stabilire tipologia e numero minimo di prove;
  • - elaborare percorsi didattici sperimentali;
  • - elaborare prove comuni;
  • - programmare le attività di approfondimento, di potenziamento e di recupero;
  • - promuovere attività di aggiornamento e autoaggiornamento;
  • - promuovere ricerca metodologica-didattica;
  • - formulare criteri e proposte per l’adozione  dei libri di testo.

 

  • Gruppi d’indirizzo: finalizzati ad coordinare e armonizzare le iniziative che caratterizzano i diversi percorsi di studi liceali.
  • Gruppi di ricerca-azione: finalizzati alla ricerca didattica e metodologica.

 

  • Commissioni: gruppi di lavoro finalizzati alla organizzazione di attività previste all’interno dell’Istituto:

Accoglienza e orientamento in entrata;

Orientamento in uscita;

Ben-essere;

Legalità;

Annuario;

Intercultura;

Autovalutazione-RAV.

COLLABORATORI DEL DIRIGENTE

Il collaboratore vicario con delega alla firma assume tutte le funzioni del Dirigente Scolastico in sua assenza.  In particolare assume i seguenti incarichi:

  • - segretario del collegio dei docenti ;
  • - responsabile dell’ufficio di presidenza;
  • - responsabile dell’orario;
  • - responsabile dell’area didattica;
  • - responsabile dei rapporti con gli altri Istituti e delle passerelle; 
  • - responsabile dell’area innovazione .

I fiduciari, presso la succursale, assumono i seguenti incarichi:

  • - collaborare con lo staff di Dirigenza alla gestione delle piccole emergenze;
  • - autorizzare  permessi di entrata e di uscita fuori orario;
  • - favorire il collegamento con la sede centrale.

I due responsabili gestione emergenze (sede e succursale) collaborano con il Dirigente Scolastico e con il Responsabile del servizio di Prevenzione e Protezione per il miglioramento continuo dell’indice di sicurezza delle persone e di qualità della struttura. In particolare, assumono i seguenti incarichi:

  • coordinare le fasi dell’emergenza;
  • tenere aggiornato il Registro dei controlli antincendio;
  • attuare periodiche esercitazioni per la verifica del piano di emergenza e del livello di recepimento dello stesso;
  • coordinare le fasi di monitoraggio e di verifica finale delle attività programmate, curandone la documentazione, la pubblicità e la visibilità.

Il coordinatore liceo-conservatorio svolge funzione di raccordo tra le attività didattiche dei docenti dell’area comune e dell’area musicale favorendo la collaborazione tra le due istituzioni al fine di ottimizzare i rapporti tra studenti, genitori e docenti.

FIGURE STRUMENTALI

 

1.

Autovalutazione di Istituto e sostegno alla didattica

¨     Coordinamento e partecipazione attività commissione

¨     Attività del Nucleo Interno di Valutazione

¨     Incontri di Rete

¨     Gestione e organizzazione rilevazioni internazionali, nazionali e provinciali

¨     Gestione indagini interne (questionari gradimento, prove comuni, questionari sui percorsi degli studenti diplomati, ecc.)

¨     Didattica per competenze: coordinamento attività per la certificazione delle competenze del primo e secondo biennio

¨     Verifica progettualità di Istituto

¨     Collaborazione nella compilazione del RAV

¨     Rapporti Iprase e PAT per attività di formazione

2.

Orientamento in uscita

¨     Coordinamento e partecipazione attività commissione

¨     Organizzazione e coordinamento iniziative di

¨     Coordinamento attività proposte dalle diverse facoltà

¨     Organizzazione giornata delle Università in Istituto

¨     Rapporti con le aziende del territorio e organizzazione stages estivi e attività di tutoraggio degli studenti

¨     Rapporti Iprase e PAT

3.

Coordinamento e sostegno alle attività per la promozione dell’internazio-nalizzazione

¨     Organizzazione e coordinamento iniziative rivolte al conseguimento delle certificazioni linguistiche

¨     Coordinamento gemellaggi, settimane linguistiche, scambi

¨     Rapporti con enti esterni

¨     Incontri con studenti e famiglie

¨     Incontri di rete con referenti altri Istituti

4.

Ben-essere

¨     Coordinamento e partecipazione attività commissione

¨     Coordinamento attività sulle classi

¨     Incontri di rete

¨     Organizzazione e coordinamento progetti rivolti agli studenti

¨     Organizzazione e coordinamento progetti rivolti ai genitori

¨     Organizzazione e coordinamento progetti rivolti ai docenti

¨     Rapporti con enti esterni (Azienda sanitaria, Comunità di Valle, Cooperative,….)

¨     Rapporti Iprase e PAT

5.

Orientamento in entrata

¨     Coordinamento e partecipazione attività commissione accoglienza

¨     Coordinamento e partecipazione attività commissione orientamento

¨     Incontri di Rete

¨     Organizzazione e coordinamento attività d’informazione presso gli IC a genitori e studenti

¨     Coordinamento attività e sportello di ri-orientamento/passerelle

¨     Organizzazione giornata scuola aperta

¨     Organizzazione laboratori di continuità

¨     Rapporti Iprase e PAT

FIGURE DI COORDINAMENTO

 

Il Coordinatore di classe rappresenta la figura di collegamento e coordinamento fra la classe, l’intero Consiglio di Classe e le famiglie. La scelta di abbinare alla classe un Coordinatore è stata determinata dalla necessità di offrire agli studenti una persona di riferimento con cui potersi confrontare e discutere di problematiche riguardanti sia la sfera personale che la vita scolastica.

In particolare il docente coordinatore di classe:

  • - presiede e coordina il Consiglio di classe in assenza del Dirigente scolastico per tutto l’anno scolastico;
  • - opera per la costruzione di un clima positivo nei confronti degli studenti e tra colleghi;
  • - opera, coerentemente con il Progetto d’Istituto e la normativa vigente, perché nelle riunioni del Consiglio si concordino le finalità educative, i criteri di valutazione, le tipologie e la frequenza delle prove, i progetti e le attività integrative;
  • - redige il documento iniziale del Consiglio di classe;
  • - cura i rapporti con le famiglie (informazioni relative all’andamento scolastico, autorizzazione visite guidate, ecc.) e raccoglie dati dai diversi docenti della classe;
  • - cura la formazione degli studenti relativa alla procedure di evacuazione in caso di emergenza;
  • - segnala al Dirigente scolastico casi di indisciplina e l’andamento della frequenza di singoli, di gruppi di studenti o della classe in generale e con sollecitudine convoca le famiglie;
  • - avvia i processi di ri-orientamento in collaborazione con la Dirigenza;
  • - illustra ai genitori e agli studenti la programmazione educativa e didattica, nonché tutte le iniziative ed i servizi presenti nel Progetto di istituto;
  • - presiede la riunione per l’elezioni dei rappresentanti dei genitori in seno al consiglio di classe;
  • - raccoglie e controlla la documentazione per il consiglio di classe e lo scrutinio;
  • - riferisce agli studenti, dopo ogni riunione dei Consigli di classe, la valutazione complessiva riportata informandoli come classe o singolarmente degli eventuali problemi e degli argomenti che sono stati trattati nel corso della seduta;
  • - fa emergere proposte dai rappresentanti dei genitori e ne valorizza l’apporto nelle riunioni dei Consigli di classe.

Il referente di dipartimento rappresenta la figura di collegamento e coordinamento fra il Dirigente scolastico e i docenti. In particolare

  • - presiede e coordina le riunioni di dipartimento;
  • - opera affinchè nelle riunioni si concordino le finalità educative, i criteri di valutazione, le tipologie e la frequenza delle prove, i progetti e le attività integrative, coerentemente con il Progetto d’Istituto e la normativa vigente;
  • - redige il verbale delle sedute.

Il responsabile di laboratorio ha il compito di:

  • - curare l’applicazione del Regolamento d’istituto per un ordinato utilizzo del laboratorio da parte degli studenti;
  • - sovrintendere l’attività dell’assistente di laboratorio;
  • - provvedere a segnalare le esigenze connesse con l'uso del laboratorio e della strumentazione .

Il referente per le iniziative inter-culturali promuove, pianifica e coordina le attività che favoriscono l’inserimento e l’integrazione degli studenti stranieri (cfr. par. 8).

I responsabili del portale del Liceo collaborano al fine di garantire un servizio più efficiente e una sempre maggiore trasparenza (cfr. par. 14).

 

Il referente BES collabora con la Dirigenza, gli insegnanti curricolari, il Gruppo di lavoro Inclusione, i servizi socio-sanitari, gli Enti locali e le strutture del territorio e si occupa di:

  • - accogliere e svolgere azione di tutoraggio dei nuovi docenti nell’area di sostegno;
  • - raccordare i diversi soggetti coinvolti nella rete scolastica quali Enti territoriali, Enti di formazione, Cooperative Sociali, scuole, ASL e famiglie;
  • - organizzare insieme al Dirigente Scolastico degli incontri con i genitori degli alunni certificati ai sensi della Legge 104/92 in uscita dalla terza media;
  • - fare consulenza e supporto ai colleghi sulle strategie/metodologie di gestione delle classi e per la stesura dei Piani Educativi Individualizzati e dei Piani educativi Personalizzati;
  • - produrre materiali per la didattica in collaborazione con i docenti curricolari.