Accedi

Accedi all'agorà virtuale

Username *
Password *

 La lettura, 21 luglio 2019 - Antonio D'Orrico

 

Cristoforo Colombo della letteratura

Dieci in geografia: per avere, come Cristoforo Colombo, scoperto terre finora sconosciute (Vigàta, Montelusa) arricchendo di nuove voci l’atlante della Sicilia e del pianeta. Dieci in storia: per avere inventato vicende così fantasiose da risultare più vere del vero. E viceversa. Dieci in matematica: per avere saputo contare fino a trenta e più milioni di copie di libri sparsi per il mondo. Dieci in teatro e altre discipline dello spettacolo: per avere rifondato con la compagnia di giro del commissariato di Vigàta il cast della Commedia dell’Arte. Dieci in educazione civica: per avere scritto romanzi civili sull’Italia tinta di ieri, di oggi e speriamo non di domani. Dieci in italiano: per avere preso una lingua inamidata, sempre altezzosamente vestita in abiti da cerimonia, sempre disponibile alle trame degli azzeccagarbugli, e averla rivestita in stile casual e pop facendola amare da milioni di cittadini. Dieci in gastronomia: per aver riportato in auge in questo mondo di chef le trattorie di una volta e la loro affabilità culinaria. Dieci in pubblica sicurezza: per il senso di protezione che Montalbano dà agli italiani. Dieci in inglese: per avere tra i suoi più entusiasti lettori Bill Clinton. Dieci in virilità: per avere imposto il personaggio di Mimì Augello nell’epoca della crisi del maschio occidentale. Dieci in femminilità: per le donne, sicule o svedesi, protagoniste dei suoi racconti. Dieci in scienze della costruzione narrativa: per avere scritto romanzi che sembrano essersi scritti da soli. Dieci in fiction televisiva e in Mitologia & Comunicazioni di massa: per la sua fulgida carriera in Rai dal tenente Sheridan di Ubaldo Lay al commissario Montalbano. Dieci in umorismo: per l’opera omnia. Dieci in fantasia: idem come sopra. Dieci in amabilità: per il complesso della sua persona. Dieci nella vita: per averla vissuta pienamente (smentendo perfino l’amato Pirandello, Montale e tutti quelli della scuola «O si vive o si scrive»).

Liceo "Andrea Maffei" - Viale F.A. Lutti, 7 - 38066 Riva del Garda (TN) - Tel. 0464 553511 - Fax 0464 552316 - C.F. 84000540223
email: segr.liceo.maffei@scuole.provincia.tn.it - PEC: maffei@pec.provincia.tn.it

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account